Menu

Android 4.0 Ice Cream Sandwich

android 4.0_ice_cream_sandwich_miniCon questa nuova versione (rilasciata a metà dicembre 2011), Google abbraccia quanto portato avanti anche da Microsoft e da Apple: avere un unico sistema in grado di adattarsi al dispositivo ospite.

Il team di sviluppo del robottino ha effettuato un importante, anche se non invasiva, revisione dell’interfaccia allo scopo di aumentare la semplicità d’uso dell’intero sistema, rendendola più moderna ed elegante. In sostanza, BigG introduce le ultime innovazioni del settore mobile che fanno parte delle richieste comuni degli utenti: semplicità nello switch della App(multitasking),notifiche ricche di dettagli (Rich and Interactive Notifications) e non invasiveHome Screen personalizzabile in ogni suo aspetto, widget flessibiliridimensionabili tramite cui animare le schermate di sistema con informazioni sempre aggiornate in tempo reale, e Swipe Navigation esteso a tutto il sistema.

android 4.0_notification

Notifiche decisamente più ricche

Quello che subito risulta evidente è la migliorata navigabilità tra le varie schermate:  i pulsantiback, homefavorite app sono sempre ben visibili e utilizzabili per muoversi all’interno del sistema, mentre le operazioni contestuali sono a portata di mano nella barra delle operazioni, tipicamente visualizzata nella parte superiore dello schermo.

Finalmente è possibile organizzare e raggruppare le App attraverso shortcut e gestirle in tutti gli aspetti: dalle info relative alla versione alla disattivazione/disinstallazione. Per i dispositivi con display limitato è ora presente la “favorites tray”, una speciale cartella in cui inserire tutto ciò che si utilizza di frequente, mentre è possibile scattare uno screenshot della schermata e condividerlo con altri utenti, ad esempio, per chiedere consigli o assistenza.

Il nuovo Android permette di fare più cose anche quando il dispositivo è “bloccato”: ad esempio è possibile gestire la playlist musicale e attivare direttamente la fotocamera. A tal proposito è decisamente divertente il nuovo Face – Unlock che consente di sbloccare il dispositivo attraverso l’identificazione del volto dell’utilizzatore, mentre è molto comoda la possibilità di rispondere rapidamente tramite SMS alla ricezione di una chiamata, senza la necessità di sbloccare il dispositivo.

android 4.0_faceunlock

Face Unlock 

Un deciso passo in avanti viene fatto sulla gestione della tastiera virtuale e la correzione ortografica delle parole, grazie ad un correttore che ora sottolinea la parola “sospetta” e permette con un solo tocco di sostituirlaeliminarlaaggiungerla al dizionario.  Al riconoscimento del testo si affianca un rinnovato riconoscimento vocale in linguaggio naturale, in grado di gestire lunghe pause e offrire all’utente la possibilità di selezionare le parole sottolineate (errate) in modo da scegliere un’alternativa. Di stampo opposto la nuova funzionalità (App Telefono) Visual Voicemail che permette, anche alle applicazioni terze, di gestire messaggi vocali , trascrizioni, e altro nella  casella di posta vocale “visiva”.

android 4.0_voice_recognition android 4.0_wordsuggestion

Riconoscimento vocale e controllo ortografico

Il multitasking è da sempre uno dei punti di forza di Android e nella nuova versione è ancora più immediato grazie alla funzione  “applicazioni recenti” che consente di passare istantaneamente da un task all’altro utilizzando le miniature che vengono esplose nella barra di sistema. 

android 4.0_multitasking

Multitasking e Task Switching 

Android 4 nasce per la rete… e per il cloud, consentendo agli utenti di sfogliare ovunque le foto, sincronizzare le informazioni personali, le applicazioni, i giochi, i contatti e le e-mail. In riferimento a queste ultime, il robottino ora rende tutto più semplice: dalla loro composizione, ad un migliorato sistema di riconoscimento automatico dell’indirizzo (dalla rubrica), all’organizzazione tramite etichettesottocartelle (anche annidate) con proprie regole di sincronizzazione.

Per il settore business è particolarmente interessante il supporto all’EAS V14, l’autenticazione dei certificati EAS e la generazione di stringhe ABQ in base al tipo di dispositivo.

Restando in ambito web,  è doveroso evidenziare come il nuovo browser sia decisamente più potente, permettendo di scegliere tra la versione “desktop” e quella “mobile” dei siti visitati. Inoltre è ora possibile salvare una copia offline del sito, richiamabile tramite un elenco visuale collegato ai segnalibri ed alla cronologia. Ma il browser di Android 4 offre miglioramenti sensibili anche dal punto di vista prestazionale, grazie ad alle versioni aggiornate del WebKit Core e del V8 Crankshaft Engine for JavaScript, con punte del 70% (dipende ovviamente dal dispositivo) sull’elaborazione javascript. 

android 4.0_browser android 4.0_browser2

Android 4 Browser 

Dal punto di vista della connettività, il supporto al Wi-Fi Direct permette di collegarsi in modo semplice a dispositivi vicini tramite Wi-Fi, senza la necessità di una specifica connessione Internet o del Tethering.  Completamente nuovo il  supporto integrato per il collegamento alDevice Profile Health Bluetooth (HDP), che permette (tramite applicazioni terze), di connettersi senza fili a dispositivi medici e a sensori di ospedalicentri fitnesscase, ecc, eAndroid Beam NFC-based che tramite la tecnologia NFC (di cui il dispositivo deve essere dotato) consente di scambiare istantaneamente le applicazioni preferite, contatti, musica, video (praticamente tutto) semplicemente “toccando” un telefono Android-powered  con un altro: toccare per inviare! Novità anche per il Bluetooth che garantisce una qualità audio superiore ed offre il nuovo profilo Bluetooth Hands Free (HFP) 1.6

android 4.0_beam_nfc

Android Beam NFC-based 

Un sistema nato per la Rete deve obbligatoriamente fornire ai propri utilizzatori una serie avanzata di controlli relativi e, infatti, Android 4 si presenta con una serie rinnovata di grafici che mostrano diversi indicatori relativo al traffico, come il consumo totale di dati su ogni tipo di rete (mobile o Wi-Fi) o la quantità di dati utilizzati da ciascuna applicazione in esecuzione. Tutto ciò permette di impostare avvisi basati sulle soglie del contratto di telefonia dell’utente, bloccando il traffico al superamento delle stesse. 

android 4.0_datausage

Indicatori di Rete 

Se l’audio bluetooth è decisamente migliorato, dal punto di vista multimediale, il ruolo da leone lo fanno le nuove funzionalità della fotocamera, sia nell’acquisizione di foto che dei video.  Durante lo scatto di una foto, Android 4 corregge continuamente la messa a fuoco, azzera il ritardo dello scatto ed introduce uno zoom con stabilizzazione dell’immagine e la funzionalità diFace Detection. E’ ora possibile scattare fotografie a piena risoluzione mentre si eseguono riprese video, a cui si aggiunge la modalità panorama

android 4.0_camera

Android 4 Camera 

Una volta scattata una foto o ripreso un video è possibile sfruttare la nuova versione dell’ AppGallery (e il relativo widget di Pinacoteca) per effettuare piccoli ritocchi e organizzare il proprio archivio, condividendolo rapidamente via e-mail, sms, bluetooth, reti sociali, e altro. Per i video è invece possibile ricorrere ai Live Effects, tra cui è presente il simpatico Faces Silly che consente il morphing del viso, disponibile anche durante una sessione di video chat con l’App di Google Talk. 

android 4.0_gallery

L'APP Gallery 

android 4.0_morphing

Faces Silly

La gestione dei contatti personali è completamente centralizzata grazie alla nuova APP “People”, che offre ricche informazioni sul profilo specifico, compresa una foto di grandi dimensioni, i numeri di telefonogli indirizzi e i social account, gli aggiornamenti di stato, gli eventi schedulati (integrati con un’APP Calendar completamente rivista e con ispirazione “social”), ecc. Le informazioni inerenti l’utilizzatore del sistema vengono memorizzante all’interno dello speciale profilo “Me”, che permette di accedere a tutte le informazioni in qualsiasi situazione di utilizzo del dispositivo. 

android 4.0_people android 4.0_people2

People 

Ultima novità riguarda le funzioni di Accessibilità, pensate per i gli ipovedenti e i non vedenti, che vanno al di la della semplice possibilità di aumentare la dimensione predefinita del testo visualizzato. In particolare la modalità by-touch permette agli utenti di navigare senza la necessità di vedere lo schermo: al primo tocco un feedback sonoro permette di identificare il componente, al secondo tocco il componente viene avviato. Le APP di sistema sono state aggiornate per una migliore esperienza di accessibilità ed il browser è dotato della funzionalità diScreen Reader per la lettura di contenuti Web preferiti e per la navigazione sui siti.