Menu

Oltre a Lisa, l'Apple III

Parallelamente al LISA, Apple è al lavoro sul successore dell'Apple II, l'Apple III, presentato  il 19 maggio del 1980 in pompa magna alla National Computer Conference di Anaheim, in California.

Il progetto nasce sotto la guida di Wendell Sander con il nome in codice di “Sara”, dal nome di sua figlia, con l'intenzione di dare un degno erede al precedente gioiellino di Cupertino, sia in termini prestazionali, sia in chiave software, sviluppando un nuovo sistema operativo, l’Apple SOS, più evoluto di quello dell’Apple II.

apple3

l'Apple III

A dispetto degli ambiziosi obiettivi, l'Apple III si rileverà uno dei peggiori computer mai costruiti nella storia di Apple, e in generale nel mercato dei personal computer. Tanti i problemi, a partire dall'eliminazione totale delle ventole, imposta da Jobs che rivestiva il ruolo di responsabile del progetto, con l'obiettivo di ottenere un dispositivo molto silenzioso. Per raggiungere l'obiettivo e garantire la necessaria dissipazione del calore prodotto dai componenti interni, gli ingegneri realizzano il cabinet in alluminio.

Tuttavia, il box risulta troppo piccolo rispetto all’hardware interno, e le problematiche di surriscaldamento si rilevano davvero tante: dalle saldature che si fondono e ricostituiscono, agli schermi che mostravano testo corrotto. Alcuni utenti dell'epoca ammisero che i floppy disk inseriti nella macchina poi davano segni di bruciature.

Ciliegina finale, il prezzo: 8.000 dollari! Troppo anche per il mercato business.