Menu

Netscape Navigator

Prima Release: 15 dicembre 1994

netscapenavigator logoPraticamente ogni “internata” avrà sentito parlare, almeno una volta di Netscape Navigator, il primo browser a conquistare un successo di fama mondiale e in grado di toccare una quota di mercato di oltre il 90%. Originariamente Netscape pensa ad un modello di business che prevedeva la fornitura gratuita del browser, ma dalla versione 1.1 Navigator diviene commerciale, eccetto che per le università e le organizzazioni no profit.

netscape 1 

Netscape Navigator 1.0

Le prime release supportano HTML 2 e alcune funzionalità di HTML 3 e, successivamente, le tabelle innestate. Con la versione 1.2 arriva la nuova UI ispirata a Windows 95, mentre con la serie Netscape 2.x si completa il supporto ad HTML 3 e aggiunge, primo browser a farlo, la possibilità di utilizzare codice JavaScript attraverso un engine integrato.

netscape 1.2

Netscape Navigator 1.2

 netscape v2 package

Netscape Navigator 2 - Package

Nel 1996 arriva la terza versione di Navigator. Fedele, nell’impostazione, alle precedenti versioni, i maggiori miglioramenti si riscontrano nell’aggiunta di una serie di nuovi plug-in, nel supporto al colore di background per le tabelle, e in altri miglioramenti minori. Netscape rilascia inoltre un’edizione Gold  (che presto diventerà Netscape Communicator) con integrato un client di posta elettronica, un news reader e un editor WYSIWYG.

netscape communicator

Netscape Communicator

La versione quattro, rilasciata l’11 giugno 1997, è l’ultima disponibile stand-alone e l’ultima a supportare le release a 16bit di Windows (3.x). Netscape Communicator resta tale fino alla versione 4.8, prima di diventare semplicemente Netscape. Questa versione introduce un nuovo look, sulla falsa riga di quello introdotto da Internet Explorer, ma si rileva estremamente lenta se paragonato alla soluzione Microsoft. Nel 1998 Netscape annuncia che le future versioni del proprio browser saranno completamente gratuite, iniziando questo nuovo trend con Netscape Communicator 4.5 (19 Ottobre 1998).

A Novembre del 1998, AOL acquista Netscape e  congela completamente lo sviluppo di Netscape 5.0 con l’intenzione di realizzare un browser completamente nuovo e dando il via al progetto Mozilla.ORG, da utilizzare come CORE per il nuovo Netscape 6. L’attività di sviluppo è però decisamente complessa e quanto Netscape 6 viene presentato (14 novembre del 2000), è lento e instabile, andando frequentemente in crash. AOL cerca di risolvere i problemi rilanciando Netscape 6.1, 8 agosto 2001, e Netscape 6.2, 30 ottobre 2001, ma il browser resta praticamente ignorato dalla maggior parte degli utenti web.

netscape v6

Netscape Navigator 6

Occorrono ben 2 anni a AOL per rilasciare Netscape 7 (29 agosto 2002), decisamente più stabile e performante del suo predecessore diretto. Con la versione 7.2, inoltre, Netscape include la gestione dei preferiti, un editor HML, un client IRC l’ AOL Instant Messenger e perfino un sintonizzatore per le radio online (Radio@Netscape).

netscape v7

Netscape 7

Nel 2003 AOL Time Warner decide di cambiare strategia ed investe 2 milioni di dollari nella costituzione di Mozilla Foundation dove confluisce il team di Mozilla.org, che inizia un percorso indipendente.

mozzilla logoComincia così  lo sviluppo di Firefox, mentre AOL, il 19 maggio del 2005, annuncia Netscape 8, basato su Firefox 1.0.3 ma con un’interfaccia personalizzata e alcune funzionalità aggiuntive come il lettore RSS, la funzione MultiBar per l'accorpamento di più toolbar in un singolo bottone, l’accesso diretto ai servizi Live Content di Netscape.com e il sistema anti-phishing Site Controls. 

netscape v8

Netscape 8

Questa nuova versione è disponibile unicamente per Windows ed è in grado di usare, automaticamente o selettivamente, sia il motore di render Trident (IE6) che Gecko (Firefox).

Il 15 ottobre del 2007 arriva Netscape 9, basato esclusivamente sulla versione 2.0.0.7 di Firefox, abbandonando la possibilità di utilizzare il motore di render di Explorer e riconquistando le versioni per Linux e Mac.

netscapenavigator 9-1 

Netscape 9

Oltre a far proprie le caratteristiche di Firefox 2, Netscape 9 introduce i Link Pad, per appuntare velocemente degli indirizzi che non si desidera aggiungere nei segnalibri, la correzione automatica degli URL, che se attivata rimedia ai più comuni errori di battitura quando si digitano gli indirizzi web (ad esempio, "googlecom" viene corretto in "google.com"), e la funzionalità di “mini browser” nella Sidebar, per navigare all'interno dei link senza lasciare la pagina corrente.

netscape v9 minibrowser

Netscape 9 mini browser

Con la minor versione 9.0.0.6 rilasciata il 20 febbraio del 2008, si chiude definitivamente la storia di Netscape che ormai non ha più nulla da offrire rispetto a Firefox.