Menu

Commodore 64c

commodore_64c_package

Nel 1987 Commodore rilascia il C64C, una revisione del C64 con un case ridisegnato color crema, profilo più basso e una scheda madre più compatta, completamente reingegnerizzata. Le prime unità prodotte hanno le serigrafie della tastiera identiche a quelle del modello classico, mentre le successive si arricchiscono di un nuovo design ed una disposizione diversa dei simboli, tutti sulla faccia superiore del tasto.

Il C64 C viene prodotto nelle fabbriche Commodore dislocate in Germania, Hong Kong e Cina e ne viene commercializzata persiono una versione con incluso l'Adattatore Telematico 6499, ovvero un modem 1200/75 baud (per l'accesso ai servizi Videotel) e 300/300 baud.

Sul C64 C possiamo trovare tre tipi di board:

la ASSY 250425 del 1984, ereditata dal vecchio modello e montata in esigue quantità solo dalla fabbrica tedesca,

la ASSY 250466, identica alla precedente ma con 64K distribuiti su 2 chip invece di 8;

la ASSY 250469 ad alta integrazione (board revision BN/E) utilizzata anche sul C64 G.

E' utile precisare che, fino al 1987, sul mercatosono presenti almeno due ASSY different, quindi è possibile trovare C64 C recenti dotati delle vecchie schede. Solo a partire dalla fine del 1988 si è assistito ad una capillare diffusione della Revision BN/E su tutte le line di produzione. Anche il Case evolve in base alle revisioni: in un caso, i materiali più economici, ne causano la flessione sotto il peso della board e della tastiera, producendo il classico scricchiolio. Nell'altro, le plastiche migliori e molto più spesse danno l'idea (reale) di notevole solidità.

commodore_64c_australian

Versione Australiana con il case nuovo ma la tastiera della prima serie (color marrone)

commodore_64c_aldi

Versione Aldi (uscita in Germania) con il case vecchio ma scheda nuova e testiera nuova (color beige)

Per commemorare il milionesimo Commodore 64 prodotto in Germania, la divisione tedesca (Commodore Büromaschinen GmbH) realizza una versione speciale in edizione limitata (200 unità, numero di serie 1'000'000 - 1'000'199) chiamata (in tedesco) Golden Edition, con case dorato ed avvitato su una piastra decorata con disegni di circuiti e riportante la seguente dicitura:

« Goldene Edition
aus Anlaß des 1.000.000sten
C 64 in Deutschland
5. Dezember 1986 »

 

« Edizione oro (dorata)
in occasione del milionesimo
C 64 in Germania
5 dicembre 1986 »

L'esemplare viene presentato al museo BMW di Monaco di Baviera, affittato per l'occasione dalla Commodore, e le relative unità non vengono vendute al pubblico, ma date consegnate ai rappresentanti della stampa e dell'economia, come la numero 1'000'058 donata alla rivista tedesca "64'er". Nota curiosa: il numero di serie è scritto a penna al fianco al logo Commodore.

commodore_64c_gold

Versione GOLD per la commemorazione le milionesime macchine vendute.

commodore_64c_japan

commodore_64c_japan_startscreen

Versione Giapponese.

Caratteristiche tecniche

Anno produzione
1986

Prezzo d'uscita
399.000 Lire

CPU: CSG 6510
1 Mhz clock speed.
RAM: 64 kilobytes
ROM: 20 kilobytes
C64 Kernal
CBM Basic 2.0

Video: MOS 8565 "VIC-II"
320 x 200 Hi-Resolution
40 colonne testo
Palette di 16 colori.

Suono: CSG 8580 "SID"
3 voci stereo, capacità di suono sintetizzata/digitale

Porte: MOS 6526 CIA x2
2 Porte Joystick/Mouse
Femmina round DIN CBM Seriale
Maschio edge-connector CBM Datasette
Maschio edge-connector parallela programmabile "User"
Round DIN CBM Monitor
Femmina edge-connector C64 espansione
Bottone accensione

Tastiera: Full-sized 62 key QWERTY
8 tasti funzione programmabili
2 tasti direzionali per cursore