Menu

PC 1

olivetti prodest logoNel 1988 Olivetti lancia l'ultimo membro della famiglia Prodest: il Prodest PC 1.

prodest pc1

Prodest PC 1

Sempre orientato al mondo home/educational, a differenza dei diretti predecessori PC 128 e PC 128S, si basa su una soluzione tecnologica realizzata direttamente dalla casa di Ivrea.
Il progetto nasce praticamente già vecchio, avendo Olivetti scelto di utilizzare il processore NEC V40 (16 bit con data bus a 8 bit) e grafica CGA che per il periodo erano praticamente già pensionati. Il resto della dotazione comprende: 512KB di memoria RAM, un potente beeper al comparto audio, una tastiera XT da 83 tasti accompagnata da mouse e un'uscita per il collegamento alla TV.
Il sistema operativo fornito è l'MS-DOS 3.20, scelta ponderata e dettata dalla volontà di competere con i sempre più onnipresenti cloni IBM.
Oltre all'hardware troppo datato, anche il prezzo non favorisce le vendite: circa 1milione di lire, l'equivalente per acquistare un Amiga (a 16bit/32bit ed estremamente più potente), e più del doppio delle soluzioni prestazionalmente equivalenti Sinclair (Spectrum) e Commodore (C64).

L'appeal del marchio Olivetti, comunque solitamente accostato a soluzioni professionali e non nel settore in questione, e il design molto curato non sono sufficienti a far decollare le vendite del PC1. 

ANNO

1988

TASTIERA

69 tasti, 5 tasti funzioni e tasti direzionali, meccanica

CPU

Nec V40

VELOCITÀ

8.0 MHz

RAM

512 KB

ROM

N.D.

MODI DI TESTO

40 x 25 / 80 x 25

GRAFICA

CGA: 320 x 200 / 640 x 200 4 colori

SUONO

1 canale

UNITA’ DI MEMORIZZAZIONE

Floppy 3.5'' 720 KB

SISTEMI OPERATIVI

MS DOS 3.20

 

prodest p1 adv