Menu

Sesta e Settima generazione: il nuovo millennio

Il nuovo millennio si apre all’insegna di Sony. Infatti a marzo del 2000 viene avviata la commercializzazione della nuova PlayStation 2, mentre a settembre viene presentato il restyling della PSX, ribattezzata PSone.

playstation2 

PlayStation 2

Il lancio della PS2 è un successo ma i titoli proposti sono alquanto anonimi al punto che il titolo di lancio di maggior successo è il DVD del film Matrix, cedendo il titolo di console più venduta nel 2001 al Game Boy Advance, il successore del mitico Game Boy dell'89. La console è a 32 bit ed ha caratteristiche simili al un Super Nintendo, eccetto per la scelta esplicita di non supportare l’accelerazione 3D.

gameboyadvance

Game Boy Advance

Nel 2001 Nintendo presenta GameCube, abbandonando le cartucce per i Mini Cd. La console fa dimenticare il flop del N64 ed inizia a vendere come una volta, grazie anche ai suoi titoli di punta: MarioZeldaResident EvilMetroid Prime su tutti.

gamecube

Game Cube

L’anno successivo (2002) entra in scena, per la prima volta nel mondo delle console, Microsoft con la sua X-box. La console ha le prestazioni di un PC, e, anche se inizialmente stenta nelle vendite a causa dei pochi capolavori a disposizione, con l'andare del tempo conquista il mercato grazie soprattutto al gioco Halo.


xbox

Xbox

Nel dicembre del 2003 Sony presenta il nuovo progetto legato al mondo di PlayStation, chiamato semplicemente PSX. La “nuova” console si presenta come una vera e propria “entertainment machine” capace di leggere i giochi di PlayStation 2/PSone, con un hard disk fisso da 120 Gb, una scheda di rete, un registratore/lettore DVD-R/RW ed un sintonizzatore per la televisione che permette di registrare i film direttamente all'interno della console per poi poterli masterizzare su disco DVD.

playstation 

PSX

Pochi mesi dopo arriva la Playstation 2 Slim, simile alla versione originale, ma più piccola e con adattatore di rete integrato. 

playstation2_slim 

Playstation 2 Slim

Nel 2005 è Microsoft ad annunciare al mondo la nuova XBOX 360. La casa di Redmond è ormai in grado di combattere ad armi pari con il rivale SONY e addirittura arriva a superarlo, prima che la casa giapponese riequilibri la partita con la PlayStation 3, commercialmente disponibile a fine del 2006 – inizio 2007.

 

 xbox360

XBox 360 

playstation3 

Playstation 3

In realtà più che le soluzioni Microsoft e Sony, è Nintendo a stravolgere il mercato con la rivoluzionaria console Nintendo WII che arriva in Europa a Natale del 2006. La caratteristica più distintiva della console è il controller senza fili, il Wiimote, il cui nome è formato da una crasi di Wii e [Re]mote. Simile ad un telecomando, reagisce alle forze vettrici e all'orientamento rispetto allo spazio tridimensionale attraverso un accelerometro a 3 assi presente al suo interno. Inoltre, tramite un sistema di led IR posti nella estremità superiore, interagisce con la barra sensore rendendo possibile il suo utilizzo come sistema puntatore sullo schermo TV.

nintendowii 

Nintendo WII

Nonostante sia tecnologicamente inferiore ai diretti concorrenti, la soluzione di Nintendo conquista il mercato grazie alla sua nuova modalità di gioco, pensato per coinvolgere più giocatori in una esperienza divertente e rilassante. La WII diventa la console più venduta nel 2010 e la 5ª console più venduta di tutti i tempi, con 34.55 milioni di esemplari venduti.

Quattro anni dopo (2010) è di nuovo tempo di rivoluzionare il mondo dei videogame, in particolare per quel che riguarda i controller. Intatti dopo il successo del WIImote, anche Microsoft e Sony sono impegnati nel ridisegnare l’esperienza di gioco, presentato all’E3 di Los Angeles, rispettivamente, Kinect e PlayStation Move

kinectmove 

Sony Move e Microsoft Kinect 

La soluzione Microsoft, precedentemente nota come Project Natal, si basa su sensori di movimento che liberano le mani dal pad, trasformando il corpo del giocatore nel controller dei videogame. Infatti il dispositivo traccia i movimenti del corpo e i gesti del giocatore, capisce le parole e ne riconosce persino le voci, consentendo quindi di accedere molto più agevolmente al proprio profilo di gioco. Il controller di Sony, invece, è composto da un joystick a forma di microfono dotato di accelerometro, giroscopio e led che, riconosciuto da un'apposita telecamera, traccia il movimento su tre assi. Move, per molti aspetti, è simile al Wiimote della Wii, ma supporta il 3D e, in combinazione con PlayStation Eye, permette di immergersi completamente nel gioco.