Menu

Commodore VIC-20

vic20Il VIC-20 è il "computer per le masse e non per le classi" sognato e voluto da Jack Tramiel. Introdotto nel 1981, viene soprannominato "the friendly computer" (il computer amico) e commercializzato come computer per la famiglia, per la casa, per il gioco, grazie al prezzo decisamente contenuto si soli 300$.

Nato da un progetto interno (Bob Yanness) che mirava a evidenziare le caratterisiche del chip grafico VIC (Video Interface Chip), viene commercializzato inizialmente nella versione giapponese VIC-1001.  Il nuovo calcolatore si pone in antitesi con il PET, indirizzato al mercato business, anche se da esso eredita la CPU (MOS 6502) e alcuni elementi di deisng come i tasti squadrati. 

La strategia di Commodore di produrre un calcolatore a basso costo per tutti ha un successo strabiliante, trasformando il VIC-20 nel primo primo computer a vendere più di un milione di unità, tanto che nel 1982, anno di massima espansione, ne vengono fabbricati circa 9000 al giorno.

vic20_computer

Il piccolo di casa Commodore è dotatato di una ROM da 20Kb contenente il BASIC 2.0 e di 5Kb di RAM. Come detto, il nome deriva dal chip VIC che, a dispetto del nome, ingloba sia le funzionalità grafiche che sonore. Il suffisso "20" sta ad indicare il numero di colonne di visualizzazione supportate ad una risoluzione di 176 x 184 pixel e fino ad otto colori. Sul versante audio, il VIC sispone di quattro canali a cui è possibile aggiungere una quinta voce grazie ad un kit di espansione.

Il VIC-20 dispone di una porta seriale (parzialmente compatibile RS-232), una porta di espansione per la memoria, una porta per Commodore Datassette C2N, una porta di I/O ed una porta joystick. Inoltre, il suo design, condizionerà tutti i successivi modelli, fino all'adozione di quello proveniente dalla nuova linea Amiga.

vic-20_boot_screen

Vic-20 Boot Screen

Da segnalare che molto del successo del VIC-20 si deve all'ottima Guida del Programmatore, che descrive il sistema nei minimi dettagli, fin anche negli schemi circuitali.

In totale verranno prodotte circa 2,5 milioni di unità (fino al 1985) contribuendo come nessun altro personal computer a sdoganare i calcolatori nel mercato consumer, avvicinando ad esso le nuove generazioni, uno per tutti: Linus Torvalds.

commodore_vic20

Caratteristiche tecniche

Anno produzione
1981

Prezzo d'uscita
299 $

CPU: Tecnologia MOS 6502A
1.01 mhz
RAM: 5 kilobytes
Espandibilile a 32k
ROM: 20 kilobytes

Video: Tecnologia MOS 6560 "VIC"
Testo: 22 colonne, 23 righe.
Risoluzione: 176x184 pixels mappati
Testo ad 8 colori, sfondo a 16 colori

Suono: Tecnologia MOS 6560 "VIC"
3 voci (square wave), rumori e volume

Porte: 6522 VIA (X2)
1 Joystick/Mouse
Round DIN CBM Seriale
Femmina edge-connector 'Cartridge/Game/Expansion'
Round DIN CBM Monitor
Maschio edge-connector CBM 'USER'
Tasti Power e Reset
2-pin DIN connettore Power

Tastiera: Full-sized 66 tasti QWERTY
8 tasti funzionali programmabili
2 set di caratteri grafici da tastiera
2 tasti direzionali per il cursore