Menu

GEOS, Graphic Environment Operating System

GEOS è un vero e proprio ambiente grafico (anche se definirlo sistema operativo non è del tutto corretto) nato nel 1986 per Commodore 64 e prodotto da Berkeley Softworks. Una volta caricato, GEOS prende il “controllo” del calcolatore, presentando un’interfaccia Mac-like con una serie di applicazioni basate su formati e tipi di files proprietari.

 geos_09

GEOS  

Nonostante le limitazioni hardware del C64, Berkeley realizza un piccolo gioiello con tecnologia WYSIWYG (What You See Is What You Get), multitasking minimale, gestione del cut&paste (taglia-copia-incolla) per lo scambio di informazioni tra le applicazioni, drag&drop di icone e documenti (ad esempio sul cestino per la cancellazione, sulle icone delle stampanti per la stampa diretta, sulle icone dei drive per la copia, ecc). GEOS dispone di un validissimo modello di sviluppo dei driver che ne permette il rapido sviluppo per le nuove periferiche, stampanti in primis. Questa è una caratteristica effettivamente rivoluzionaria non solo per il periodo di riferimento, ma anche per molti anni a seguire, basti pensare al caos dei driver di Windows della serie 9x.

Molte le applicazioni fornite in bundle: GeoWrite per la scrittura di testi, GeoPaint per la realizzazione di immagini, Notepad, Orologio, Calcolatrice, ecc. La più rivoluzionaria è, però, GeoPublish, un software di desktop publishing sul modello di quelli disponibili per i più blasonati computer Mac ed IBM, che in combinazione a GeoCable, per il supporto alla stampa anche su alcune laser di fascia semi-professionale, permette di ottenere risultati assolutamente di prim’ordine.

Alla suite in dotazione, inoltre, nel giro di pochissimo tempo si aggiungono un numero impressionante di applicazioni terze, sia per ufficio che per la produttività personale.

 screen_geos3

GeoWrite 

screen_geos6_1

GeoChart 

Il supporto hardware fu presto esteso al Commodore 128 e all’Apple II, ma il nuovo obiettivo di Berkeley, come per tutti i produttori di GUI di successo degli anni ’80, è il mercato dei PC-IBM spogli di un valido ambiente grafico. Nasce così il progetto PC GEOS / GeoWorks Ensemble.

 

PC GEOS / GeoWorks Ensemble

Nel 1990 Berkeley Softworks (da li a poco Geoworks Corporation) rilascia la preview 0S/90 di PC/GEOS, ovvero GEOS per PC. La preview è principalmente rivolta a giornalisti di settore e viene abbondantemente recensita sul numero di agosto di BYTE dello stesso anno. According to the article, written by Tom Yager, OS/90 touted four user interfaces with which to choose from: Motif, Open Look (both licensed), CUA (Common User Access, the UI used by Windows 2.x and OS/2 1.2), and DeskMate (developed but not licensed). Secondo l'articolo di  Tom Yager, OS/90 proponeva 4 interfacce utente tra cui scegliere: Motif, Open Look (entrambi concessi in licenza), CUA (Common User Access, stile Windows 2.x e OS / 2 1.2), e DeskMate (non licenziato). The article shows a screenshot of the Geos File Manager sporting the Open Look UI. L'articolo di BYTE mostra una schermata del File Manager di Geos basata su Open Look. 

 geos_09_motif

Motif UI 

geoworks_09_open_look

Open Look

 geoworks_1-2_cua

CUA (v.1.2)

La prima release ufficiale viene rilasciata nel Novembre del 1990 con il nome di GeoWorks Ensemble. Si tratta di un’applicazione DosBased completamente scritta in assembler (da cui il suffisso Ensemble), incompatibile con la versione per Commodore ed Apple.

All’avvio, Ensemble presenta una Wellcome Page con tre bottoni che caricano altrettanti ambienti pre-impostati, con caratteristiche funzionali crescenti e, quindi, dedicate ad utenze con crescente know-how informatico. 

geoworks_1.1

Wellcome Page

L’Appliances Level presenta immediatamente una serie di utility di produttività, come la calcolatrice ed il notepad, che vengono eseguiti in full-screen senza il supporto per il multitasking o il task-switching. Il Professional Level, permette all’utente l’accesso alle applicazioni primarie: GeoManager, GeoDraw, GeoWrite, e Preferences con il pieno supporto al multitasking. Tale livello consente, inoltre, il completo controllo del sistema e l’utilizzo di un’ulteriore serie di utility: Clock, Calculator, GeoBanner, GeoComm, GeoDex, GeoPlanner, Notepad,  Scrapbook, più un’icona per l’attivazione del client software per la connessione ad America Online (AOL). L’interfaccia scelta per questo “level” è Motif con uno schema di colori basati sul grigio, anche se è possibile applicare una wallpaper come sfondo. L’ultimo “level” è la Dos Room che, di default, prevede un grosso pulsante per attivare il prompt del Dos e un’utility per creare pulsanti che linkano direttamente ad applicazioni specifiche.

Nel 1991 viene rilasciata la versione 1.2 che affina l’intero sistema eliminando una serie di bug. GeoWrite dipone ora di un correttore ortografico, un dizionario e uno strumento di search-and-replace. Il numero di stampanti supportato è notevolmente aumentato, così come il supporto alle reti, tra le quali: NetWare, PC-NFS, LAN Manager e LANtastic. La DOS Room si presenta con nuove icone predefinite e il GeoManager è arricchito da quelle relative alle nuove reti. Viene aggiunto il supporto a nuovi font e fanno la loro comparsa alcune nuove utility come Dumper (per catturare delle istantanee dello schermo)e Perf, un system monitor. Arriva anche il mitico Tetris.

La versione 1.2 è gratuita per tutti coloro che hanno già acquistato Ensemble 1.0 

geoworks_ensemble_1-2

Wellcome Page 1.2

geoworks_ensemble_1-2_adv

GeoManager 

Ad un anno di distanza, nel 1992, viene rilasciato GeoWorks Pro basato sul kernel 1.2.8 ed indicato comunque nella about box come versione 1.2. Rispetto alla release 1.2 originale, introduce in bundle una versione speciale del foglio elettronico Quattro Pro (SE edition) ed un viewer che permette di copiarne i contenuti ed incollarli in GeoWrite. Viene inoltre supportato il task-switch tra Geos e le applicazioni DOS grazie al TaskMax di DR-DOS 6 (ovviamente tale funzionalità non è disponibile per l’MS/IBM Dos), vengono risolti alcuni problemi minori e la Wellcome Page presenta ora 4 opzioni: Beginner (ex Appliances), Intermediate, Advanced (ex Professional) e Dos Programs (ex Dos Room). 

geoworks_ensemble_1-2_welcome

Wellcome Page GeoWorks Personal Office Series derivata da GeoWorks Pro

Nel nuovo “livello” intermedio sono disponibili quasi tutte le applicazioni anche se eseguibili solo in modalità single-task, così come GeoManager si presenta in versione “light”. Infatti la gestione dei file e delle directory è limitata e, addirittura, non compare neanche l’icona di gestione dell’hard-disk.

GeoWorks Pro viene commercializzato, inoltre, in versioni specifiche, come:

  • TeacherWorks, versione in bundle senza Quattro Pro SE, ma con un’applicazione Dos-Based per il registro delle presenze basata su un database proprietario. Sono inoltre presenti template, clip art e tutorial pensati specificatamente per insegnanti e studenti. 
  • GeoWorks Personal Office Series, si tratta di tre edizioni per fini specifici comprendenti un sott’insieme delle funzionalità dell’intera suite. Da segnalare il nuovo pulsante del DOS nella Wellcome Page con il classico “C>”. 
  1. GeoWorks Desktop 1.2, include GeoManager,  GeoDex, GeoPlanner, Calculator, Notepad;
  2. GeoWorks Designer 1.2, al posto di GeoManager dispone del più semplice File Cabinet. Le applicaizoni in bundle sono: GeoDraw, GeoBanner, Scrapbook e Preferences;
  3. GeoWorks Writer 1.2, come Designer, Writer viene fornito con File Cabinet. Le applicazioni in bundle sono GeoWrite, Scrapbook e Preferences.
  • GeoWorks CD Manager, una versione OEM rilasciata nel Dicembre del 1992 e fornita da Sony e NEC in bundle con i propri lettori CD-ROM in versione Retail.  Include GeoManager, alcune applicazioni PIM (Planner, Notepad, Calculator, ecc) ma nessuna delle applicazioni principali. Inoltre viene fornito uno specifico CDPlayer e un’ulteriore applicazione chiamata CD Integrator che permette l’esecuzione automatica dei file sui CD. 

nec-cd-player2

 NEC CD Player

  • GeoWorks Quick Start 1.2, praticamente GeoWorks Pro senza Quattro PRO SE e con un set aggiuntivo di template e clip art. Pensato per i neofiti del PC con lo slogan “fifty things you can make in five minutes (cinquanta cose che puoi fare in cinque minuti)" 

Nel 1993 viene rilasciato GeoWorks Ensemble 2.0.

 geos20

GeoWorks Ensemble 2

La nuova major release si presenta con un nuovo kernel (2.0) completamente riscritto, che introduce diverse importanti caratteristiche come: il supporto dei nomi delle directory fino a 32 caratteri (per i file era già possibile), la piena compatibilità con MS/PC Dos 6 e Novell Dos 7 senza la necessità di utilizzare setver.exe nel config.sys,  un nuovo sistema di gestione dei file che costringe alla conversione (automatizzata) dei documenti in formato 1.x prima di poter essere letti. 

geow-desk

GeoWorks 2 - GeoManager

Tutte le applicazioni fornite in bundle si presentano notevolmente migliorate e fanno la loro comparsa un foglio elettronico nativo (GeoCalc) ed un database nativo (GeoFile).

In dettaglio:

  • GeoWrite si arricchisce di un layer per la gestione diretta degli elementi grafici, nuove funzionalità di ricerca e sostituzione, un vocabolario con oltre 40.000 parole, il supporto a date speciali, il ridimensionamento dei caratteri, il supporto alle master page, agli stili, alle sezioni nei documenti e viste multiple. GeoWrite è ora in grado di leggere e scrivere documenti nei formati ASCII, Display Write, Hebrew Write, Lotus 1-2-3, MS Word, MultiMate e MultiMate Advantage, Signature, WordPerfect, WordPerfect per Windows, WordStar, eXyWrite. 
  • GeoDraw introduce tool per il disegno di bitmap, per il pixel editing, per la gestione delle curve, per l’allineamento automatico, per la rotazione, il flip e per gli effetti speciali. I formati gestiti sono: PCX, TIFF, GIF, CL, e BMP. 
  • GeoCalc, foglio elettronico nativo con il supporto a 8.192 righe per 256 colonne. Lo spreadsheet supporta 99 funzioni, point&click reference, riferimento assoluto e relativo alle celle, 7 tipologie di grafici full-screen, formule matematiche, serie, dimensionamento manuale di righe e colonne, manipolazione diretta degli elementi grafici, riempimento con gradienti. I formati gestiti sono: WK1, WKS, CSV, e dBase III, IV.
  • GeoFile, database grafico native con supporto fino a 8192 record per database. Definizione grafica delle Form, 250 layout diversi, supporto per i campi calcolati, ricerca sui record, modiche contemporanee dei settaggi dei campi, ordinamento definito dall’utente. Come GeoCalc i formati gestiti sono: WK1, WKS, CSV, e dBase III, IV.

Fanno la loro apparizione Lights Out, per la gestione degli screen-saver, ed una nuova utility per creare e configurare i Launcher (gli equivalenti dei PIF in Windows 3.x) per le applicazioni DOS direttamente integrata in GeoManager. A tal proposito sono presenti un PIF ed un GRP predefiniti per creare i corretti reference a GeoWorks da Windows 3.x. Da segnalare anche la

Di GeoWorks 2 viene rilasciata anche una versione shareware denominata GeoPublish 2, che comprende GeoManager, GeoWrite (senza il correttore ed il dizionario) ed altre poche utility. In particolare viene rimosso l’interprete C di Borland, senza il quale molte della applicazioni scritte per GeoWorks 2 non sono in grado di funzionare. Ovviamente l’intenzione d Geoworks Corp. era quello di permettere la prova dell’ambiente in funzione di un successivo acquisto della versione completa. GeoPublish viene reso disponibile per il download su diversi hosting FTP. 

geopublis2

GeoPublish 2

La versione 2 originale viene aggiornata alla 2.01 nel 1994, per risolve una serie di bug, migliorarne le performance ed aggiungere il nuovo client di connessione AOL denominato PCAO. L’aggiornamento è reso disponibile gratuitamente sotto forma di patch per i possessori della release 2.0.

Nonostante la validità del sistema, GeoWorks non riesce a tenere il passo di Microsoft Windows e lo sviluppo di  applicativi per la nuova versione si rileva particolarmente complicato e costoso. Si pensi,infatti, che solo il manuale per il developer kit costa circa 1.000$ e che per effettuare il debug è necessario un secondo computer in rete.

Nel 1996 GeoWorks Corp decide allora di concentrarsi sul mondo tablet (PEN/GEOS) e concede in licenza lo sviluppo di Ensemble a NewDeal Inc., che spera di conquistare il mercato dei PC di fascia bassa (386 e 486) che non sono in grado di eseguire Windows95/98 in modo efficiente. Nasce così NewDeal Office 2.2, la naturale evoluzione di Ensemble 2.01 come riscontrabile anche dal proseguimento della numerazione originale. 

nd32bootscreen

NewDeal Office 

nd32filefolder

NewDeal Office FileManager

Nel 2002 NewDeal Inc. viene acquisita da  Breadbox Computer Company LLC  che rinomina NewDeal Office in BreadBox Ensemble, riprendendo così il suffisso originale “Ensemble”. In “nuovo” Ensemble è una efficiente suite di applicazioni con Browser e Client Mail, pensato per sistemi poco performanti e che oggi ha raggiunto la release 4.1.3.0.

 breadbox_logo

BreadBox Ensemble 

breadbox_apps 

BreadBox Ensemble Applicazioni

TimeLine

  • 1990: OS/90 (Versione Beta)
  • 1990: GeoWorks 1.0
  • 1991: GeoWorks 1.2
  • 1992: GeoWorks 1.2 Pro (con Borland QuattroPro SE per DOS con PC/GEOS "Look and Feel")
  • 1992: GeoWorks DTP
  • 1992: GeoWorks CD Manager
  • 1993: GeoWorks Ensemble 2.0 (nuovo Kernel PC/GEOS 2.0)
  • 1993: Geopublish 2.0
  • 1994: Geoworks Ensemble 2.01
  • 1996: NewDeal Office 2.2
  • 1996: NewDeal Office 2.5
  • 1996: NewDeal Publish 2.5 (Versione Shareware)
  • 1997: NewDeal Office 97
  • 1998: NewDeal Office 98
  • 1999: NewDeal Office Release 3
  • 1999: NewDeal Office Release 3 di Valutazione
  • 1999: NewDeal Office 3.2
  • 2000: NewDeal Office 3.2d (Patch per il mercato tedesco)
  • 2000: NewDeal Office 2000 (nuvo Kernel PC/GEOS 3.0)
  • 2000: NewDeal Office 2000 per GlobalPC
  • 2001: BreadBox Ensemble Versione Beta 4.0.1.1
  • 2001: BreadBox Ensemble Versioni Beta 4.0.1.x
  • 2002: Breadbox Ensemble Full Version 4.0.2.0
  • 2005 MAR: Breadbox Ensemble Versione 4.1.0.0
  • 2005 NOV: Breadbox Ensemble Versione 4.1.2.0
  • 2009 AUG: Breadbox Ensemble Versione 4.1.3.0