Menu

WordPerfect Office History

Wordperfect Office è la soluzione Office di Corel, antagonista di Microsoft Office.

La suite è il frutto dell’unione di WordPerfect, Quattro Pro, Presentations e Paradox (più altre applicazioni minori), che vantano una storia molto differente tra loro, essendo realizzate in origine addirittura da società diverse, ognuna leader di uno specifico settore durante il proprio periodo di splendore. Per inciso, nessuno dei software nasce in Corel! Neanche il nome è sempre stato lo stesso.

La suite, infatti, si forma tra il 1992 e il 1993, quando Borland decide di scendere nella mischia dei software di “produttività”, sferrando un attacco diretto a Microsoft. La società guidata da Philip Kahn ha già in casa Paradox, fatto proprio nel 1987 con l’acquisizione di ANSA, e Quattro (Pro) derivato da SURPASS, foglio elettronico prodotto originariamente da MicroPro (WordStar), che deve il suo nome al fatto di voler indicare “1 in più” rispetto a Lotus 1-2-3.

Per completare il paniere di prodotti a sua disposizione, Borland stipula un accordo di licenza con WordPerfect Corp. per includere WordPerfect nella suite, dando vita a Borland Office per Windows, comprendente: WordPerfect 5.2, Quattro Pro 1.0, Paradox 1.0 per Windows.

wp52graphicsfigure

WordPefect 5.2

 

borland office 2Il tentativo di Borland si rileva un verso disastro, poiché la suite viene sostanzialmente snobbata dagli utenti. Nonostante i software che la compongono siano individualmente di ottima qualità, tra loro non esiste nessun elemento di comunicazione diretta che possa far considerare l’insieme un pacchetto integrato (al contrario di MS Office): praticamente sono software diversi venduti congiuntamente. Nel 1994 la società rilascia anche una versione 2.0 con WordPerfect 6.0, Paradox 4.5 e Quattro Pro 5.0 , ma il suo destino è ormai segnato visto che il management di Borland, dopo aver sostituito il CEO/Fondatore Kahn, decide di terminare il progetto e trova in Novell l’acquirente perfetto.

novell wordperfectCosì, sempre nel 1994, Novell acquisisce prima WordPerfect Corporation (per 885 milioni di dollari), poi Quattro Pro (per 145 milioni di dollari) e infine la licenza per vendere Paradox (per 35 milioni di dollari), andando così a creare Novell PerfectOffice 3.0. La nuova suite incorpora: WordPerfect 6.1, Quattro Pro 6.0,  InfoCentral 1.1, Paradox 5.0 [solo Professional]), e Presentations 3.0. Quest’ultimo, derivato da un massiccio codefix di WordPerfect Presentations, permette alla società di Noorda di introdurre anche il software per le presentazioni, macro-lacuna della soluzione Borland.

 

Il numero di versione viene scelto tenendo come riferimento la versione di Microsoft Office, ma, probabilmente, anche nel segno della continuità, visto che ad inizio gennaio dello stesso anno Microsoft ha già rilasciato MS Office 4.0. PerfectOffice è fortemente incentrato su GroupWise, il software di network collaboration di Novell, mentre i software principali sono grosso modo identici alle versioni esistenti all’atto delle relative acquisizioni.

wp61barcode

WordPerfect 6.1

qp6about

Quattro Pro 6

desktop app launcher win311

Novell PerfectOffice 3

Purtroppo, la sorte di PerfectOffice non è diversa dal suo diretto antenato e, avendo assorbito molte delle risorse finanziare di Novell, mette in seria difficoltà la società che decide di cedere l’intero ramo a Corel nel 1996 (a meno di 2 anni dall’intera serie di acquisizione dei vari prodotti)  per  “appena” 115 milioni di dollari cash e altri 70 milioni in 5 anni.