Menu

iPhone OS 1.x

La storia di iOS, o meglio di iPhone OS, inizia con l’annuncio ufficiale al MacWorld  di gennaio 2007, contemporaneamente alla presentazione dell’iPhone, dove Steve Jobs afferma che il nuovo OS sarà basato su Mac OS X (Leopard per la precisione). In realtà sul sistema operativo si sa poco o nulla e gli stessi sviluppatori devono attendere ben nove mesi per entrare in possesso del primo iPhone SDK.

 iphone1stgen

iOS / iPhone 1

Il MacWorld è anche l’occasioni per Jobs di chiarire cos’è l’iPhone:

I don't want people to think of this as a computer [Non voglio che la gente pensi che questo sia un compute]

Ovviamente il sistema è  ben lontano dal cugino desktop, ma si rileva decisamente comodo nell’utilizzo tramite il touchscreen multi touch, principale sistema di interazione vista la quasi totale assenza di tasti nel mela-fonino. Il nuovo OS è decisamente più light rispetto al cugino per desktop, così come evidenziato dal vicepresidente a marketing per iPod Greg Joswiak, secondo il quale è ridotto di ben 500 Megabyte.

La versione originale di cui è dotato l’iPhone 2G (ora indicata come iOS 1.0) include esclusivamente le App sviluppate da Apple, ovvero: Phone, Mail, Safari, iPod, Messages, Calendar, Photos, Camera, YouTube, Stocks, Maps, Weather, Notes, Clock, Calculator, e Settings. Inoltre l’App Store è ancora al di la dal venire, mentre, stranamente, non è accessibile neanche l’iTunes Store. In realtà quello che manca è il concetto stesso di “App Store”, tanto che Apple spinge sullo sviluppo di applicazioni terze web-based accessibili dal browser Safari.

Un  primo aggiornamento viene presentato il 14 Settembre del 2007 durante l’evento musicale Apple’s The beat goes on e rilasciato come iPhone OS 1.1.1 (iPhone 1.1.1 o anche September ‘07 update) il 27 settembre. La nuova versione porta in dote: il’ Wi-Fi Music Store App, il supporto per un volume maggiorato per lo speaker, il supporto al DoubleClick sulla pagina Home per il lancio delle App preferite e per il controllo IPod, la visualizzazione Orizzontale degli allegati delle email, la possibilità di riordinare le App relative alle Stock (Azioni) e al Meteo, la possibilità di disattivare il Roaming Dati e altre feature minori.

Al MacWorld 2008 (15 gennaio) va in scena l’iPhone OS 1.1.3 (iPhone 1.1.3 or January ’08 update), che, oltre ad aggiornare tutte le App già presenti, aggiunge la funzione the “locate me” a Google Map, il “Jiggly Mode” per il riordinamento delle icone, la possibilità di aggiungere WebClip sulla Home, l’invio a più destinatari degli SMS, il supporto al multitouch per la tastiera e diverse altre rifiniture. Con questa versione si chiude il ciclo di sviluppo della serie 1.x, nonostante si senta spesso parlare di iOS 1.2 che, però, non è mai stata ufficialmente rilasciata perché sostituita con la successiva major release.