Menu

iPhone OS 2.x

iPhone OS 2.0 trasforma radicalmente il modo in cui il sistema gestisce le applicazioni terze (APP), sdoganando l’iPhone come dispositivo di massa. La nuova versione viene resa disponibile anche per i possessori dell’iPod Touch (a 9,95$, mentre per i possessori di iPhone 2G l’aggiornamento è gratuito) e si presenta con il supporto a Microsoft Exchange e diverse nuove feauture di livello enterprise.

Così con l’arrivo ufficiale dell’iPhone 3G (11 luglio del 2008) preceduto a stretto giro (marzo 2008) dall’SDK in release finale, gli utenti possono provare le “gioie” dell’App Store e personalizzare il sistema con le App che ritengono più utili per le proprie attività, lavorative o di svago che siano. Ovviamente iOS si arricchisce della relativa App per l’accesso allo Store.

Il browser Safari, se si tiene premuto il tasto virtuale di completamente “.com”, presenta diverse alternative di auto completamento dei domini: .net, .edu, .org e, ovviamente, .com. Inoltre è in grado di riconoscere i video youtube embedded, ovvero inseriti nelle pagine, e riprodurli attraverso l’apposita APP.

iphone-os-2_1  iphone-os-2_2

Virtual Key: net, .edu, .org, .com. e Youtube embedded play

Con Mail è ora possibile salvare un’immagine direttamente nella Libreria Immagini semplicemente toccandola e tenendo premuto su di essa (tap and hold down), mentre è possibile visualizzare anche allegati originati da PowerPoint, Pages, Keynote e Numbers, in aggiunta ai precedenti PDF, Word ed Excel. Infine, sicuramente interessante è la nuova possibilità di spostare e cancellare massivamente (bulk) le email.

iphone-os-2_5 

Bulk Delete and Move

Tra le App che meritano particolare menzione in questa nuova versione, troviamo la Calcolatrice Scientifica che si attiva lanciando l’APP della Calcolatrice e ruotando il dispositivo in posizione orizzontale.

iphone-os-2_4 

Calcolatrice Scientifica

La gestione dei contatti è decisamente migliorata, soprattutto nelle funzionalità di ricerca

iphone-os-2_6 

Search in Contacs

mentre fa la sua prima timida apparizione il supporto al GPS assistito A-GPS per abbatterei tempi necessari alla prima localizzazione.

Il primo aggiornamento alla versione 2.0 arriva il 15 settembre del 2008. Si tratta della versione 2.1 (sempre per iPhone 3G e iPod Touch), che si presenta con una più efficiente gestione energetica e quindi una maggiore durata della batteria, fix per l'iPhone relativamente ai problemi con le chiamate e lo switch tra reti, risoluzione di un gran numero di bug e caricamento di iTunes ancora più veloce. L’aggiornamento viene distribuito gratuitamente per tutti i dispositivi che utilizzano iOS 2.0, mentre per coloro che sono ancora legati ad una delle versioni 1.x il costo dell’aggiornamento è di 9.99$ (9.99 euro in Europa).

Dopo solo 2 mesi, il 21 novembre arriva la versione 2.2 risolvendo diversi problemi causa di perdite di chiamate e cadute di linea e aggiorna in modo importante Mappe, che si arricchisce del supporto per Google Street View, delle indicazioni pedonali e dei mezzi pubblici, oltre che alla possibilità di condividere la posizione tramite email. 

iphone-os-2.2_1

Non manco i miglioramenti a Mail dove vengono risolti i problemi relativi al download programmato e migliorata la formattazione, e a Safari, decisamente più performante, stabile e semplice da usare grazie ad un deciso restyling relativo alla barra degli indirizzi (da cui scompare il pulsante di ricerca) e lo spostamento del pulsante “indietro”. 

 iphone-os-2.2_22

Safari in iOS 2.2

iOS 2.2 supporta, inoltre, il download diretto di Podcast e da la possibilità di disattivare l’odiata (almeno fino ad allora) correzione automatica nella scrittura.

Parallelamente, l’App Store viene leggermente ottimizzato, con nuove anteprime degne di essere chiamate tali e una nuova APP che permette l’installazione di tutti gli aggiornamenti disponibili con un solo touch al pulsante “update all”.

iphone-os-2.2_23 

Update All