Menu

iOS 8.x

Il 17 settembre del 2014, Apple rilascia ufficialmente iOS 8.

Dopo la rivisitazione grafica della versione precedente, questa nuova major release introduce una serie di novità volte a favorire l’interoperabilità e il concetto di lavoro cross-device. In tale ottica è Continuity a fare la parte del leone, grazie alle funzionalità di Handoff, Telefonate, Instant Hotspot e SMS: con Handoff è possibile iniziare su iPhone/iPad le proprie attività e terminarle poi sul proprio Mac (con OS X Yosemite) e viceversa. Grazie a Telefonate, se i dispositivi sono collegati alla stessa rete Wi-Fi, è anche possibile rispondere sul Mac o su iPad ad una chiamata in arrivo su iPhone e utilizzare AirDrop tra di essi.

ios8 continuity

Continuity

Sul fronte della User Experience arrivano le tastiere personalizzabili, chiaramente sotto forma di App scaricabili dall’App Store, che consentono di aggiungere funzionalità come la tanto acclamata tecnologia Swype.

ios8 swype

Swype

Diverse le novità anche per le App che storicamente accompagna il sistema mobile di Cupertino, a partire da Messaggi che si arricchisce dell’invio di audio/video messaggi e della possibilità di condividere la propria posizione. Immagini diventa Foto e viene fortemente rivista, rendendo possibile personalizzare le ricerche, salvare le foto come preferite ed effettuare registrazioni video tramite un nuova modalità time-lapse, particolarmente efficace se abbinata all’utilizzo di un cavalletto. Siri ora si attiva direttamente con il comando vocale “Hey Siri” ed è in grado di riconoscere le parole subito dopo averle pronunciate (quindi non solo alla fine dell’intera frase) oltre a identificare le canzoni sfruttando l’algoritmo di Shazam, dando la possibilità di acquistarle da iTunes direttamente dalla sua interfaccia.

ios8 message

iOS 8 Messaggi

Non potevano mancare una serie di novità per iCloud, che a piccoli passi si avvicina ai sistemi più noti come DropBox e OneDrive, prima tra tutte la nuova “Libreria foto” (ancora in versione beta) grazie alla quale salvare tutte le foto all'interno del servizio cloud, metterle in condivisione e visualizzarle anche da Web.

ios8 icloud photo library

iCloud Photo Library

Con iOS 8 arriva anche la nuova App Salute (Health), in grado di tenere sotto controllo l’allenamento fisico e le abitudini di sonno. Questa App ha una caratteristica rara per le App realizzata da Apple, ovvero la disponibilità di un tool che consente a molti accessori di terze parti di interfacciarsi con essa al fine di fornire dati più accurati rispetto a quelli ottenibili tramite i sensori del dispositivo. Nuova anche la funzionalità In Famiglia per condividere gli acquisti operati su un dispositivo iOS (max 6 dispositivi) e definire chi deve autorizzare gli acquisti stessi effettuati su uno qualsiasi dei dispositivi collegati.

ios8 salute

Salute (Health)

Sul lato sviluppoarrivano le Estensioni che permettono a due App di comunicare in modo diretto, e non più indirettamente tramite il sistema operativo, sulla base di regole specifiche, creando così un “varco autorizzato” nella sandbox in cui ogni applicazione gira in modo isolato. Grazie alle estensioni è, inoltre, finalmente possibile realizzare dei Widget per il Centro Notifiche (richiamabile con uno swipe dall'alto verso il basso) e non solo mostrare dei semplici messaggi su di esso. Arrivano, infine, oltre 4.000 nuove API, pensate, principalmente, per la connessione ai dispositivi legati al mondo del fitness (HealthKit), al mondo alla domotica (HomeKit) e all’utilizzo personalizzato di TouchID, iCloud, ecc.

ios8 widget ios8 widget2

Widget

iOS 8 ha però un difetto di origine: le prestazioni non sono esaltanti e le App storiche come Safari presentano alcuni bug minori ma fastidiosi. Per tentare di ovviare a tali problemi, la Casa di Cupertino rilascia il 24 settembre la versione 8.0.1 che, però, crea ancora più danni (impossibilità di connettersi alla rete cellulare, impossibilità di utilizzare Touch ID e accedere ad altre funzioni del device) tanto da essere ritirata nel giro di poche ore e sostituta, dopo solo due giorni, dalla 8.0.2.

Il 20 ottobre è la volta di iOS 8.1, primo vero corposo aggiornamento dello serie, disponibile sia come aggiornamento OTA che tramite il classico collegamento a iTunes. La novità più acclamata è Apple Pay, il nuovo sistema di micro-pagamenti NFC con cui la Apple si aspetta di cambiare per sempre il mondo dei pagamenti digitali, mentre iCloud Photo Library raggiunge lo stato definitivo uscendo dalla fase beta. Anche Continuity diventa più maturo, risolvendo diversi problemi di gioventù di Handoff. Questa release viene aggiornata a novembre con la 8.1.1, pensata per migliorare le performance soprattutto sui “vecchi” iDevice, e a dicembre con la 8.1.2, che risolve alcuni bug minori come la perdita delle suonerie acquistate su iTunes.

ios81 apple pay

Apple Pay

In occasione del lancio del MacBook e dell’ufficializzazione dei prezzi di Apple Watch, il 9 marzo 2015, Apple rilascia iOS 8.2, che introduce l’APP Apple Watch per gestire le funzionalità del nuovo smartwatch: dall’abbinamento alla personalizzazione dei quadranti fino alle applicazioni di terze parti da App Store. La cosa noiosa è che trattandosi di un’applicazione di sistema, chi non dispone o non è interessato all’orologio hi-tech di Apple non potrà comunque cancellarla.

Tra le altre novità troviamo Siri Eyes Free, l’estensione a Siri che consente di controllare l’assistente vocale direttamente dal sistema di Infotainment della propria auto.

ios 82 apple watch app

Apple Watch App