Menu

Lotus e l'era IBM

Nel 1995 IBM acquisisce Lotus, trasformandola nella propria divisione software. Nei piani di BigBlue SmartSuite  deve diventare di riferimento per OS/2, anche se l’acquisizione è fortemente focalizzata su Notes. L’8 Marzo viene così annunciata la nuova SmartSuite 2.0 per OS/2, interamente a 32bit e comprendente: Ami Pro 3.0b, 1-2-3 2.1, Freelance Graphics 2.1 e cc:Mail Desktop 1.03 per OS/2 Workplace Shell e  un corposo value pack.

amipro3 os2

AmiPro 3 per OS/2

Successivamente all’uscita di Windows 95 e di Office 95, arriva SmartSuite 3.1, ancora però a 16bit e pensata per Windows 3.1x. Le applicazioni sono interessate solo da piccoli cambiamenti, tranne Organizer 2.1 che, invece, viene fortemente migliorato e rivisto e il nuovo SmartCenter 2.0 che diventa un vero e proprio centro di controllo delle attività relativa alla suite.

smartsuite3 smartsuite2 os2

Lotus SmartSuite 3 per Windows e Lotus SmartSuite per OS/2

La proposta Lotus è comunque decisamente inferiore a quella della concorrenza, Microsoft Office in primis, tanto che David Watkins di Borland scrive:

I don't think customers want to sacrifice the capability of one product for the integration. There will always be demand for leading-edge products.

cosa più o meno avvallata esplicitamente anche da diversi articoli apparsi sui giornali dell’epoca, primo tra tutti PC-Week.

Con SmartSuite 4 (ottobre), la suite IBM/Lotus diventa parzialmente a 32bit, grazie a WordPro 96, un nuovo wordprocessor ottenuto da una completa riscrittura di Ami Pro e che porta in dote anche un nuovo formato di file. A dicembre Lotus continua coni gli aggiornamenti sono a “macchia di leopardo”, introducendo Approach 96, SmartCenter 96 e Freelance Graphics 96 e rilasciando SmartSuite 96. Ovviamente la delusione degli utenti è legata al fatto che 1-2-3 (5.01) è ancora ancorato ai “vecchi” 16bit e a nulla vale l’inserimento nel package di un coupon per l’upgrade gratuito a 1-2-3 96, appena disponibile, disponibilità che, per inciso, non avverrà mai. 

approach97

Approach 97

Questa nuova versione rivede fortemente la UI degli applicativi, in particolare quella di 1-2-3, cercando di avvicinarsi al look and feel di Excel. Inoltre Lotus decide di abbandonare il precedente linguaggio di scripting proprietario (ritenuto dagli utenti decisamente funzionale e comodo da usare) in favore di Lotus Script, un clone di VBA di Microsoft.

L’anno successivo (1997) arriva la nuova SmartSuite per OS/2 Warp, che, oltre ad aggiornare le varie applicazioni, segna il debutto di WordPro 96 nel mondo OS/2.

wordpro for warp

WordPro 96 per OS/2 Warp

 

 123 for warp

Lotus 1-2-3 per OS/2 Warp

approach for warp 

Lotus Approach per OS/2 Warp 

freelanc for warp 

Freelance Graphics per OS/2 Warp

L’evoluzione continua con la presentazione, al PC Expo di New York di settembre del 1998, di SmartSuite Millennium Edition 9.0, che ingloba funzionalità di riconoscimento vocale (IBM ViaVoice Gold) e introduce Lotus FastSite, la soluzione per il web publishing che promette di realizzare e pubblicare siti in modo semplice e veloce. ViaVoice Gold è integrato perfettamente con WordPro e Lotus 1-2-3, mentre le altre applicazioni sono solo parzialmente supportate.

Nel 1999 Lotus rilascia SmartSuite Millennium Edition 9.5 che include: Organizer 5.0, FastSite 2, WordPro Millennium Edition, 1-2-3 Millennium Edition, Freelance Graphics Millennium Edition, Approach Millennium Edition, SmartCenter e ScreenCam. Ormai, però, SmartSuite non ha più mercato, complice anche l’avanzata delle soluzioni Open (prima tra tutte OpenOffice) e IBM mette la parola fine a 1-2-3 e soci dopo il rilascio della versione Millennium 9.8 (ottobre 2002), preceduta dalla 9.6 e 9.7. L’ultimo bug-fix ufficiale risale ad ottobre del 2006, mentre la release per OS/2 si ferma alla 1.7.3 del 2004.

1-2-3 9.8

1-2-3 Millennium Edition

lotus organizer 5 0 

Organizer 5.0