Menu

Mac OS X 10.1 “Puma”

Mac OS X 10.1 "Puma" viene presentato il 25 settembre del 2001 da Jobs alla conferenza Seybold tenutasi nella città di San Francisco. Siamo ad anno dalla prima versione del nuovo OS Apple e la release 10.1 risulta nettamente migliorata nella stabilità e nelle performance, soprattutto sui Mac G3.

Per farsi perdonare dagli utenti dei problemi di “Cheetah”, Apple rilascia (ufficialmente il 15 ottobre dello stesso anno) una edizione di upgrade, completamente gratuita, affiancandola ad una full per i possessori di Mac OS 9 al prezzo di 129$.  In realtà, inizialmente, la versione aggiornamento è una versione completa che, con un apposito hook, risulta utilizzabile anche su sistemi non MacOS X 10.0. Successivamente Apple realizza una "vera" versione di upgrade.

macosx101

Il Desktop di "Puma"

Puma” è principalmente una versione "stabilizzante" che completa definitivamente la transizione verso la nuova piattaforma dell'interno ecosistema Apple. I requisiti di sistema sono gli stessi di Cheetah: processore G3,  128 MB di RAM e 1,5 GB di hard disk (in realtà anche nella versione 10.0 gli 800Mb erano abbastanza stretti per una installazione valida).

Con “Puma” vengono finalmente inserite diverse funzionalità che erano state rimosse dalle release precedenti per velocizzarne il rilascio, come, ad esempio, il player DVD e il supporto alla loro masterizzazione. Una delle aree in cui la nuova versione di Mac OS X viene decisamente migliorata è il supporto alle stampanti, con oltre 200 periferiche riconosciute, unitamente al supporto per l’acquisizione di immagini da scanner e fotocamere attraverso il nuovo Acquisizione Immagine.

Fa la sua comparsa anche ColorSync, un insieme di librerie e tool, per la gestione e correzione della visualizzazione dei colori, utilizzabile in modalità “batch” attraverso il nuovo AppleScript Studio.

applescriptstudio

Apple Script Studio

Nonostante “Puma” risenta ancora molto dei difetti di gioventù di Mac OS X, il 7 gennaio del 2002, Apple annuncia che entro un mese Mac OS X sarebbe diventato il sistema operativo di default di tutti i Macintosh.

centrovitadigitale

 

Puma è stato interessato da ben 5 minor release, dalla 10.1.1 (12 novembre 2001) alla 10.1.5 (5 giugno 2002), contenenti bug-fix, aggiornamento alle utility in-bundle (soprattutto quelle provenienti dal mondo UNIX) e driver per le nuove periferiche.