Menu

Amarcord

La storica foto che ritrae i primi dipendenti Microsoft nel 1978 è una delle foto più popolari della storia informatica. In essa sono ritratti i primi undici dipendenti di una sconosciuta software destinata a cambiare il mondo.

primi11 dipendenti 1978

Microsoft 1978

La foto è stata scattata il 7 dicembre del 1978 poco prima che Microsoft lasciasse Albuquerque per Bellevue (stato di Washington. Da sinistra a destra e dall’alto in basso troviamo: Steve Wood, Bob Wallace, Jim Lane, Bob O' Rear, Bob Greenberg, Marc McDonald, Gordon Letwin, Bill Gates, Andrea Lewis, Marla Wood e Paul Allen.

Nel 2008, in occasione dell’addio ufficiale di Gates, la foto viene rifatta con gli stessi protagonisti ad esclusione di Wallace, morto nel 2002.

primi dipendenti microsoft amarcord 2008

Amarcord 2008

Vediamo di cosa si occupano oggi questi “primi” avventuriere del software per personal computer.

bill gates Bill Gates, basta il nome! Oggi è affermato ed apprezzato filantropo, nonché, come raccontano, consulente per l’innovazione del nuovo CEO Sadella di Microsoft. Il suo nome è indelebilmente legato alla “rivoluzione informatica”.

andrea lewis Andrea Lewis era ufficialmente “technical writer”, ovvero si occupava di scrivere la documentazione tecnica del software. Lasciò Microsoft nel 1983 diventando una giornalista freelance e una scrittrice di romanzi. Grazie alle stock-option maturate, la Lewis ha potuto contare su un capitale di circa 2milioni di dollari, in parte utilizzati per ristrutturare la casa del poeta Richard Hugo a Seattle al fine di trasformarla in un centro letterario.

maria wood Maria Wood era assistente amministrativa e contabile della società e, successivamente, sposò Steve Wood (presente nella foto). Maria lasciò la compagnia solo due anni dopo, accusandola di discriminazioni sessuale. Successivamente la Wood si è dedicata esclusivamente ai figli e ad attività di volontariato.

paul allen Per Paul Allen vale più o meno quanto detto per Bill Gates. Il co-fondatore di Microsoft rientra stabilmente nei primi 50 uomini più ricchi del mondo, e si diverte a sponsorizzare iniziative di ogni genere: da quelle sportive (è proprietario dei Seattle Seahawks) a quelle spaziali.

bob o rear Bob O’Rear fu uno dei primi ad essere assunti. “Capo matematico”, O’Rear proveniva direttamente dalla NASA e lavorò al refactoring del codice del DOS (con Paterson) per adattarlo al PC IBM. Nel 1983 lascia Microsoft per tornare in Texas dove, tra un allevamento e l’altro, diventa chairman di diverse aziende accumulando un patrimonio di circa 100 milioni di dollari.

bob greenberg Bob Greenberg lasciò Microsoft nel 1981 dopo aver sviluppato parte di una nuova versione del Basic. Dopo la dipartita si dedica alla Coleco, azienda di famiglia, che crea la bambola di successo Cabbage Patch Kid. Il suo patrimonio è stimato intorno ai 20milioni di dollari e attualmente Greenberg è accreditato dello sviluppo di software per i campi da golf.

marc mcdonald Marc McDonald, ufficialmente il primo dipendente full-time stipendiato di Microsoft (badge 00001), lasciò l’azienda nel 1984 perché non era contento della cultura aziendale che si stava sviluppando, dovuta principalmente alle dimensioni che Microsoft stava assumendo. Una volta libero, entrò nella Asymetrix di Paul Allen e poi nella Design Intelligence che, ironia della sorte, venne acquisita da Microsoft nel 2000. Secondo alcune stime, il suo patrimonio si aggira intorno a poco meno di 1 milione di dollari.

gordon letwin Gordon Letwin resta in Microsoft fino al 1993, praticamente il più longevo nella società se si esclude Gates.  Tra i vari progetti seguiti, Letwin venne nominato Team Lead (per MS) di OS/2, e Gates parlando di lui disse: “[Letwin] as good a programmer as himself”, ovvero che Letwin era un buon programmatore quanto lui stesso. Oggi ha un ranch in Arizona e finanzia spesso attività ambientalistiche. Il suo patrimonio è stimato intorno ai 20 milioni di dollari.

steve wood Steve Wood (marito di Maria Wood) lasciò Microsoft nel 1980 ma continuò a lavorare con Paul Allen in diverse compagnie. Nel 1996 fonda la Wireless Services Corp. (oggi SinglePoint) di cui è ancora CEO. Il patrimonio della famiglia Wood è stimato intorno ai 15milioni di dollari.

bob wallace Bob Wallace entrò in Microsoft come product manager e software designer. Dopo aver lasciato l’azienda spende la maggior parte del suo tempo e delle sue risorse (5 milioni di dollari) alla ricerca di droghe psichedeliche. Wallace muore nel 2002 a causa di una polmonite, motivo per cui, ovviamente, non è presente nella foto del 2008.

jim lane Jim Lane era project manager in Microsoft, responsabile dei rapporti con Intel e dello sviluppo del relativo software. Nel 1985 lasciò la società affermando: “[Microsoft] beat the enthusiasm out of me.” [Microsoft ha distrutto il mio entusiasmo]. Dopo le dimissioni crea la propria società di sviluppo e consulenza, e attualmente vive sulla Mercer Island (Washington) con la moglie e i suoi tre figli. Il patrimonio di Lane è stimato intorno ai 20 milioni di dollari.