Menu

Windows CE 3.x

Il 15 giugno del 2000, Microsoft presenta ufficialmente Windows CE Core 3.0.

Proseguendo sulla strada inaugurata con la release precedente, lo sviluppo è incentrato su una soluzione CORE, che, unita ad un primo strato di componenti (la Platform Builder Release), si pone come base da personalizzare in base al tipo specifico di dispositivo. 

Con questa release Microsoft lancia la sfida direttamente a Palm OS, dominatore del settore dei PDA QVGA, implementando una nuova UI e introducendo la denominazione di Pocket PC.

Il primo rilascio ufficiale di Pocket PC 2000 (il marketing impone il suffisso ‘2000’) avviene ad Aprile del 2000, alcuni mesi prima il rilascio al pubblico di CE Core 3.0. La nuova interfaccia abbandona la classa TaskBar e lo storico pulsante Start, discostandosi sensibilmente da quella a cui gli utenti erano stati abituati. Viene sviluppato il nuovo Windows CE Calendar (CE3) CORE e viene rilasciata una specifica versione di pocket Office adattata alle dimensione e alle caratteristiche dei display QVGA.

pocketpc2000_todayscreen

Pocket PC 2000

Nel frattempo il team è al lavoro sulla nuova release per H/PC, che viene rilasciata a settembre con il nome di Handheld PC 2000, pensata per gli HP/C e le sue molteplici incarnazioni, Clamshell e Sub-Notebook in primis.

jornada

HP Jornada 720 Clamshell 

A differenza del cugino per QVGA, non si hanno grossi cambiamenti in questa edizione dell’OS, composta, praticamente, dalla PBR CE 3 con le innovazioni e i tool introdotti con CE 2.11 e dotata della UI classica. L’utilizzo del nuovo CORE permette di aumentare sensibilmente le prestazioni, ma gli utenti non accolgono con favore l’utilizzo di applicazioni praticamente identiche a quelle del precedente H/PC Pro, fatta esclusione di pocket Internet Explorer. In particolare la lacuna maggiore è l’assenza di un nuovo pocket Office che ricalchi il modus operandi di Office 2000

hpc_2000_desktop2

 H/PC2000

Microsoft giustifica le proprie scelte riposizionando l’H/PC2000 nel campo dei dispositivi per il data management aziendale e non più in quello consumer, concentrandosi, al contempo sempre più sul Pocket PC. Nel 2002, a 7 anni da Pegasus, con l’annuncio di Pocket PC 2002, le risorse impegnate nello sviluppo di soluzioni H/PC vengono quasi completamente riallocate, anche se il supporto viene garantito anche per la futura release CE 4.

Pocket PC 2002 introduce, per la prima volta, una speciale edizione con funzionalità tipiche dei dispositivi cellulari, accreditandosi così il nome informale di Phone Edition. La UI viene ulteriormente raffinata consentendo di personalizzarla in modo più marcato (è finalmente possibile scegliere lo sfondo), mentre, tra gli accessori, vengono inclusi il nuovo Windows Media Player 8 e MSN Messanger. Vista la spiccata propensione multimediale, non poteva ovviamente mancare il supporto al DRM per la gestione dei diritti sui relativi contenuti. 

pocketpc2002_info pocketpc2002_info

Pocket PC 2002  

Con CE 3, Microsoft entra ufficialmente in due nuovi settori: quello dell’automotive e parzialmente in quello degli smartphone, ovvero i telefonini di ultima generazione, che diventerà sempre più determinante per le scelte relative alle nuove versioni.