Menu

Windows Phone 8

windows phone 8 logoWindows Phone 8 (codename Apollo), a differenza del suo predecessore (WP7 e WP7.5), adotta il Kernel delle edizioni Desktop/Tablet. Rilasciato ufficialmente il 29 ottobre 2012, si tratta di una scommessa importate per la casa di Redmond, soprattutto in ambito mobile dove non è ancora riuscita a dire la propria.
La stretta parentela con Windows 8 fa sì che gli sviluppatori possano utilizzare librerie e paradigmi comuni ai due ambienti, così come le nuove API WinRT: si pensi, ad esempio, alle funzioni di security, di rete o di accesso al file system. Inoltre è possibile realizzare applicazioni C/C++ esattamente come quelle sviluppate in C# ed utilizzare le DirectX. Attenzione: ciò non significa che sia possibile utilizzare su WP8 applicazioni scritte per Windows 8, visto le forti differenze dell'hardware di riferimento dei due sistemi.
Inutile dire che il nuovo Windows Phone parte da quanto di buono già introdotto con la versione precedente, ma cambia decisamente rotta dando l'addio al SoC single core: i nuovi smartphone potranno usare piattaforme a più core.
Il trend seguito da Microsoft prosegue sulla strada di standardizzare i vari aspetti dell'Hardware a supporto del proprio sistema operativo Mobile:

    • Processori single o multi Core. Il nuovo WP8 supporta (teoricamente) fino a 64 Core;
    • Risoluzione dello Schermo. WP8 supporta nativamente tre modalità: WXGA (1.280 x 768), 720p (1.280 x 720) e il vecchio standard WVGA (800 x 480), ideale per gli smartphone entry-level;
    • Storage Espandibile. A differenza del predecessore è ora possibile utilizzare le schede SD per espandere lo spazio di storage del dispositivo;
    • NFC. Windows Phone 8 offre supporto nativo per le Near-Field Communications, aprendo le porte al suo utilizzo in ottica dei micro-pagamenti.

Dopo il primo avvio, che richiede il completamento del setup e l'impostazione delle relative personalizzazioni, ci si trova davanti alla StartScreen (ex HomeSreen), composta dalle familiari LiveTiles che mostrano informazioni dinamiche. Lo StartScreen è ora in grado di utilizzare tutta l'area disponibile (in WP7 era praticamente limitata a 2/3 dello schermo), mentre le LiveTiles possono ora assumere tre diverse dimensioni (2 in WP7.x) selezionabili direttamente dagli utenti. Si tratta di un deciso passo in avanti per quanto riguarda la personalizzazione del Sistema, considerando che con WP7.x gli utenti non potevano scegliere la relativa dimensione, ma erano vincolati alle scelte di chi aveva sviluppato l'App.
Dualmente, anche la LockScreen (Schermata di Blocco) ha subito notevoli miglioramenti, permettendo ora di scegliere l'immagine relativa o impostare al suo posto un'App per ottenere informazioni dinamiche quando il telefono è bloccato. Scegliendo, ad esempio, l'App di Facebook, è possibile ottenere informazioni sui propri contatti senza sbloccare lo smartphone.

wp8 start-lock screen

StarScreen e LockScreen

Windows Phone 8 sfrutta MTP (Media Transfer Protocol) che permette di gestire il dispositivo direttamente da Esplora Risorse o il Finder del Mac, senza dover obbligatoriamente passare per il software Zune. E' persino possibile utilizzare Windows Media Player per riprodurre i file multimediali presenti sullo smartphone e, se non si riesce a fare a meno di iTunes, grazie all'App MacSync è possibile utilizzare il software Apple per sincronizzare il proprio dispositivo WP8. 

wp8 itunes

iTunes e Windows Phone 8

People Hub, già presente in Windows Phone 7.x, viene aggiornato con la nuova funzionalità Rooms. In pratica, oltre alla gestione centralizzata di tutte le informazioni relative ai propri contatti e l'integrazione con i più popolari Social Network, è ora possibile creare "stanze" in cui invitare contatti specifici al fine di condividere file, messaggi e "cose da fare". E' interessante sottolineare che la condivisione è cross-platform, permettendo quindi di condividere le informazioni anche con dispositivi iOS ed Android.

wp8 people

WP8 People HUB

Grazie a SkyDrive, l'intero contenuto e le personalizzazioni del dispositivo (messaggi, lista delle APP, preferiti di IE10, settaggi, foto/video, ecc...) sono salvabili in Cloud, con una modalità simile ad iCloud di Apple. Ciò, chiaramente, rende decisamente semplice il restore in caso di problemi o il trasferimento dei dati su nuovi dispositivi. Va sottolineato che SkyDrive è utilizzabile anche in modo diretto per salvare file specifici o condividerli con terzi.
Del tutto nuova è la funzione di parental control denominata Kid's Corner e nota in precedenza come Kid's Zone. Grazie a Kid's Control (swipe da sinistra direttamente dal lockscreen) è possibile creare un ambiente protetto, personalizzabile mediante nome/immagine/colore-sfondo, che permette l'accesso solo ai contenuti scelti dai genitori.

wp8 kidscorner

Kid's Corner

La sempre più stretta partnership con Nokia produce un effetto diretto anche sul nuovo WP8: le precedenti Bing Maps vengono sostituite con Nokia Maps e Nokia Drive (software di navigazione GPS), due prodotti di alto livello che reggono il confronto con le consolidate Google Maps.

wp8 maps

Nokia Maps e Nokia Drive in azione

Grandi novità per quel che riguarda i pagamenti digitali. Windows Phone 8 include due App specifiche: una per il supporto NFC (Near Field Communication) ed una dedicata alla creazione di un portafoglio virtuale denominata Wallet.

L'App NFC permette di gestire le operazioni standard, tra cui la condivisione (Tap to share), il pairing degli accessori (Tap to pair) e la lettura dei tag (Read a tag). Al contrario il Wallet è hub del sistema operativo che raccoglie in un unico posto le carte di pagamento, le carte fedeltà e le tessere associative per effettuare i pagamenti sicuri, ma anche sconti, offerte, biglietti e abbonamenti. WP8 Wallet è la risposta diretta a Google Wallet and Apple's Passbook, protetto da un PIN e che permette all'utente di scegliere una particolare carta per gli acquisti online o per le transazioni NFC. Inoltre è possibile settare se la carta è sempre disponibile o solo quando il Wallet è attivo.

wp8 nfc

NFC & Wallet

Altra novità interessante è DataSense, funzione che comprime automaticamente i dati durante la navigazione aiutando a contenere i relativi costi del gestore. E' possibile persino impostare un limite massimo di dati scaricabili, visualizzabile anche dalla relativa LiveTile, dopodiché WP8 provvederà a bloccare la connessione dati. Sempre con l'obiettivo di ridurre i consumi, Internet Explorer 10  (Mobile) sfrutta un servizio proxy cloud-based, che effettua una compressione del traffico Web fino al 30%, in modo simile al browser Silk del Kindle Fire. Local Scout, inoltre, individua gli hotspot WiFi nelle vicinanze ed effettua il passaggio automatico dalla rete cellulare a quella WiFi, se consentito dall'operatore telefonico.

wp8 datasense wp8 datasense settings

DataSense LiveTile and Setting

Restando su Internet Explorer 10 (Mobile), le novità sono tutte sotto il cofano visto che Microsoft ha mantenuto pressoché inalterata la UI della precedente versione ma ha unificato il Core del proprio browser con quello della versione Desktop/Metro (unione resa possibile dal succitato utilizzo dello stesso Kernel).  Il nuovo browser è caratterizzato da un nuovo motore Javascript, prestazioni migliorate, migliore compatibilità della tecnologia HTML5, funzionalità avanzate per la privacy e la possibilità di settare una compressione dei dati. Le pagine web sono ora mostrate in modo più chiaro e coinvolgente, grazie al supporto per layout e formattazioni avanzate: colonne multiple, testo float intorno alle immagini, regioni CSS, griglie, contenuto adattativo e box flessibili.

Da segnalare le molteplici possibilità di connessione: con una Xbox dotata di firmware aggiornato è possibile visualizzare la schermata di IE 10 direttamente sul televisore. Attivando l'opzione Xbox dal menu condivisione del browser, si aprirà l'applicazione Xbox SmartGlass e, in pochi istanti, sul televisore apparirà la pagina web caricata sul browser.

wp8 ie10

Internet Explorer 10 Mobile

Decisamente interessanti le novità relative alla gestione della fotocamera: dal pinch-to-zoom a nuovi filtri ed effetti stile Instagram, oltre alla possibilità di scattare foto panoramiche. Inoltre con la funzione SmartShoot si avvia lo scatto automatico in serie di foto della stessa scena permettendo di scegliere quella migliore.
Come per Windows 8, il nuovo centro multimediale di WP8 è Xbox branded: Xbox Music e Xbox Video e Xbox Live che sostituisce il precedente Games Hub.

wp8 xbox music

XBox Music

wp8 xbox live

XBox Live

Per il mondo Enterprise WP8 propone il nuovo Company Hub che consiste nella possibilità alle aziende di creare Hub personalizzati dove inserire le App aziendali ed altre informazioni sempre relative.

wp8 company-hub

Microsoft Company Hub

Novità anche per il Market Place che ora diventa Windows Phone Store, uniformandosi a quello per Windows 8. Il nuovo Store ha un design semplice e pulito, e permette di coadiuvare la ricerca con nuovi filtri oltre ad una serie di Rating/Categorie associate alle App: "le più votate", "le migliori gratuite" e "le migliori a pagamento".

wp8 store

Windows Phone Store

I requisiti minimi per far funzionare correttamente WP8 prevedono:

    • Processore Qualcomm Snapdragon S4 dual-core;
    • 512MB per la modalità WVGA ed 1GB RAM per 720p / WXGA;
    • 4GB flash memory;GPS e A-GNSS. GLONASS è opzionalmente attivato dal produttore OEM;
    • Supporto per micro-USB 2.0;
    • 3.5mm cuffie-stereo;
    • Rear-facing AF camera con LED o Xenon flash con bottone dedicato;
    • Camera frontale opzionale. Entrambe VGA o superiori;
    • Accelerometro, sensore di prossimità e luminosità, sistema di vibrazione. Magnetometro e Giroscopio opzionale;
    • 802.11b/g e Bluetooth (802.11n opzionale);
    • Grafica con supporto hardware DirectX per l'uso delle Direct3D;
    • Touch Screen capacitivo multi-touch con la gestione di minimo 4 punti simultanei.