Menu

Windows 10 May 2020 e October 2020 Update

Microsoft rilascia Windows 10 May 2020 il 27 Maggio 2020 con le maggiori novità concentrate sia sul sistema operativo in sé che su alcune delle applicazioni preinstallate.

windows10may20

Tra le novità troviamo una connessione Bluetooth molto più stabile e veloce che rende più semplice connettere i propri dispositivi al PC. Da ora sarà possibile dare dei nomi ai propri Virtual Desktop e mantenere i propri task sempre più organizzati e sarà facile passare da uno all’altro. La calcolatrice potrà essere mantenuta in primo piano rispetto alle altre applicazioni e Microsoft Edge ha ricevuto miglioramenti nella gestione della memoria.

Grazie a Windows Passwordless è ora possibile rendere il proprio dispositivo passwordless, ovvero privo di password per l’accesso, utilizzando solamente un pin o le funzionalità Window Hello per il login. 

windows10may20 passwordless

Passwordless: è ora possibile accedere tramite PIN o Windows Hello

Un’altra novità è il supporto ai widget di terze parti della Xbox Game Bar e la disponibilità dele DirectX 12 Ultimate che permettono agli sviluppatori di utilizzare funzioni evolute quali variable rate shading, mesh shader e ray-tracing. Grazie alle nuove DirectX la grafica beneficerà di maggiori dettagli senza andare a sacrificare il framerate.

Questa versione di Windows 10 introduce una nuova versione del Windows Subsystem for Linux (WSL) con un kernel Linux custom integrato nel sistema operativo dalle prestazioni migliori rispetto alla prima versione. Microsoft si è impegnata ad aggiornare il kernel tramite Windows Update e lo ha reso open source in modo che gli sviluppatori possano creare la propria versione. WSL non include il supporto alle GUI delle applicazioni Linux o l’accelerazione hardware tramite la GPU, per le quali bisognerà attendere i prossimi aggiornamenti.

windows10may20 wsl

 Windows Subsystem for Linux

Dopo anni di totale indifferenza (quasi 30), Blocco Note ha subito diversi cambiamenti. Ora è in grado di sfruttare il trova/sostituisci su tutto il documento indipendentemente dalla posizione del cursore grazie alla spunta “wrap around”. In precedenza, questa funzione iniziava la propria ricerca dalla posizione del puntatore e terminava alla fine del documento senza poter considerare quello che era stato scritto prima della posizione del puntatore. Infine, se il documento non è stato salvato sarà visibile un asterisco di fianco al nome. Microsoft ha inoltre aggiunto il supporto ai caratteri di termine delle linee (EOL) in stile UNIX: ciò significa che aprendo un documento creato su Linux o Mac ora verrà visualizzato correttamente e, in caso di modifiche, Blocco Note utilizzerà lo stesso sistema di EOL originale in fase di salvataggio.

Anche l’assistente vocale Cortana è stata aggiornata. Ora sarà possibile utilizzare un linguaggio più naturale e digitare le proprie richieste all’assistente vocale invece di esprimerle a voce. Inoltre, è possibile scollegare la finestra di Cortana dalla barra di Windows e spostarla su schermo nella posizione che preferite. Attualmente Cortana è disponibile solo Inglese negli Stati Uniti, ma nei prossimi mesi saranno aggiunte molte più lingue.

Tramite il Task Manager è ora possibile visualizzare la temperatura delle GPU. I dischi vengono correttamente segnalati come HDD o SSD a seconda del tipo e la ricerca di sistema è inoltre stata migliorata per impattare meno sulla CPU e sullo storage e restituire risultati più accurati.

windows10may20 gpumonitoring

GPU Monitoring 

Infine, l’applicazione Il Tuo Telefono può ora effettuare chiamate dallo smartphone collegato anche dai modelli di PC ARM supportati.

 

Windows 10 "October 2020 Update"

Il 20 ottobre 2020 è la data di rilascio ufficiale di Windows 10 "October 2020 Update", aggiornamento noto anche come versione 20H2 e numero build 19042. 

Le novità non sono moltissime, ma si fa subito notare il restyling del menu Start, ora più in linea con il Fluent Design. Lo sfondo delle Tile è ora semitrasparente, e non c'è più il riquadro che riprende il colore di accento nelle icone delle app. Alcune icone sono state aggiornate al nuovo linguaggio stilistico, ma non ancora tutte. Ci sono alcune piccole rifiniture anche per l'interfaccia delle notifiche, con un logo dell'app che le ha generate e una X in alto a destra per eliminarle.

windows10oct20 start

Il rinnovato pulsante Start

La vera grande novità il nuovo Microsoft Edge, in sviluppo dall'inizio dell'anno scorso e rilasciato a inizio 2020, è ora preinstallato. Il browser è rinato basandosi sul browser open-source Google Chromium, e finora era un aggiornamento opzionale. Con Windows 10 20H2, il vecchio Edge basato sul motore proprietario EdgeHTML va definitivamente in pensione. Il nuovo Edge è molto più indipendente dal sistema operativo della sua precedente incarnazione, e può quindi seguire un ciclo di aggiornamenti più fitto - ogni sei mesi, esattamente come Chrome. Il nuovo Edge permette di passare da una scheda all'altra attraverso il comando di multitasking tipico di Windows Alt-Tab e può organizzare le schede aperte in Collezioni, in modo da organizzare meglio la sessione di navigazione.

windows10oct20 edge

Il nuovo Edge basato su Chromium

L'app delle Impostazioni si amplia ulteriormente, anche se ancora non soppianta completamente il Pannello di controllo. Ora è possibile regolare le frequenze di refresh del monitor. Ci sono anche novità per chi usa tablet e 2-in-1 con touch screen: la modalità tablet come la conosciamo non esiste più, quindi addio alla schermata Start e alle gesture di navigazione. Al suo posto l'interfaccia desktop viene riorganizzata per essere meglio fruibile con le dita.

Ci sono poi novità per gli ambienti aziendali e scolastici, con una gestione più semplice dei dispositivi mobile per gli amministratori IT, maggior sicurezza per le procedure di autenticazione biometrica, protezione WDAG estesa alle app Microsoft 365 e possibilità per gli amministratori di personalizzare la pagina Nuova Scheda di Edge.