Menu

Windows 1.0x

Microsoft, pressata dai competitor (primo tra tutti Digital Research con il suo G.E.M.), annuncia nel novembre del 1983 lo sviluppo della propria GUI, denominata Windows. Leggenda vuole che il nome derivi dal fatto che gli sviluppatori discutessero del progetto vicino alle "finestre".

gates_windows1

Gates ai tempi di Windows 1.01

Ufficialmente Windows 1.0  viene rilasciato solo ad Agosto del 1985, ben due anni dopo l'annuncio del suo sviluppo, in versione Premiere Edition per i partner ed un numero ristretto di utenti. Appena dopo il rilascio, Apple paventa di citare in giudizio Microsoft accusandola di aver violato i propri brevetti relativamente all’interfaccia grafica (ottenuti con Lisa). Ciò costringe Gates, avallato dal proprio consulente legale Bill Neukom, a volare direttamente a Cupertino per raggiungere un accordo ed evitare di bloccare l'uscita del nuovo Ambiente Operativo.

Microsoft ed Apple raggiungono un accordo favorevole ad entrambi: la società di Gates può utilizzare gli elementi alla base della desktop UI mentre la società di Jobs verrà supporta direttamente dal BigM con la realizzazione di apposite versione di Word e Multiplan. In realtà Apple dopo aver visionato Windows ritenne che era decisamente indietro rispetto ai suoi sistemi e quindi difficilmente poteva rappresentare un reale concorrente.

Così il 20 novembre del 1985 viene ufficialmente rilasciato Windows 1.01 prima release pubblica che si differenzia dalla 1.00 per la risoluzione di un grave bug nel gestore di memoria.

Il primo Windows ha una GUI molto primitiva che somiglia molto alla Dos Shell Norton Commander ed incentrata su MS-DOS Executive, una speciale finestra di accesso al file system.Nonostante ciò Windows introduce concetti innovativi come il multitasking ed il nuovo paradigma di interazione basato su Drag&Drop (attraverso una prima implementazione della clipboard), permettendo di effettuare operazioni sul file system come la copia e cancellazione dei file. Praticamente si possono effettuare le comuni operazioni Dos senza ricordarsi complicati parametri o comandi con nomi strani. L'introduzione di API grafiche fanno si che le applicazioni non accedano direttamente all’hardware per le operazione a video, anche se ciò è pienamente consentito.Ciò rende Windows un qualcosa di diverso rispetto ad una “semplice interfaccia grafica per MS-DOS” e lo distingue dalle altre GUI del periodo.

Le applicazioni windows sono in formato “new executable” (anche se mantengono l’estensione .exe), non eseguibili dal nudo MS-DOS ed introducono la possibilità di essere caricati parzialmente in memoria, a seconda della funzionalità richiesta. Inoltre tutte le win application sono obbligate ad accedere alla memoria attraverso il relativo gestore di Windows potendo sfruttare anche una prima implementazione della memoria virtuale.

Proprio tali funzionalità inducono BigM a modificare l’header del file eseguibile in modo da mostrare il messaggio di errore “program too large to fit in memory” (programma troppo grande per essere contenuto nella memoria), quando si tenta di eseguire una win application da DOS. Successivamente sarà introdotto il ben noto MS-DOS stub che visualizza la stringa “This program must be run under Windows” (Questo programma deve essere eseguito sotto Windows).

Immancabile il supporto al Mouse che permette di accedere velocemente ai menu e selezionare gli elementi presenti sul display, la cui risoluzione massima è di 640x350 con 16 colori. I settaggi relativi sono presenti all'interno del Control Panel quasi esclusivamente dedicato a ciò.

win101calc win101control

win101notepad win101dialog

l'interfaccia

Le finestre sono ridimensionabili ma non sovrapponibili (overlapping), a fronte di un accordo con Apple per evitare una causa legale con l'accusa di plagio. Ciò fa sì che le applicazioni, una volta aperte, di default, occupino l'intera are visibile in primo piano ad esclusione della parte inferiore dove fa la sua comparsa un primo embrione della Task Bar. Selezionandone il bordo in alto a destra è possibile ridimensionare la finestra mentre un doppio click sul bordo stesso la ingrandisce a tutto schermo. In alto a sinistra è presente un box control che apre un menu con le opzioni disponibili e la classica voce "About...".

Probabilmente la cosa più interessante è la presenza di uno Spooler di Stampa che permette di effettuare le stampe in background.  Presenti a corredo: Paint, che permette di realizzare disegni rudimentali monocromatici e salvabili nel formato proprietario .MSP, Calc, Write un wordprocessor minimale, Calendar, Notepad per la gestione di piccoli file di testo, Cardfile ed un Emulatore di Terminale. Presente un unico gioco: Reversi.

Windows 1.0x permette di gestire il passaggio tra un'applicazione e l'altra sia attraverso una combinazione di tasti, sia selezionando la relativa icona miniaturizzata in un'area specifica.

Le risorse richieste per far funzionare l'ambiente grafico sono il linea con quelle del periodo: Dos 2.0, due floppy da 256Kb e, preferibilmente, un hard disk per velocizzare l'utilizzo delle applicazioni.

Steve Ballmer presenta Windows

La prima release è seguita da 4 minor release, denominate: 1.01 (novembre 1985), 1.02  (gennaio 1986), 1.03 (agosto 1986), 1.04 (aprile 1987), tutte vendute al prezzo di 99.00$ come la prima release, che introducono piccole ma significanti migliorie:

  • 1.01: prima release ufficialmente disponibile al pubblico;
  • 1.02: identica alla precedente solo con il supporto per alcune lingue europee;
  • 1.03: viene aggiunto il supporto per i nuovi tipi di macchine (AT & T 6300, 6300 Plus) ampliando il numero dei driver. Il Times New Roman font e Helvetia sono ora disponibili anche nella dimensione dei caratteri 14, 18 e 24. L'MS DOS 3.2 è pienamente supportato e di conseguenza le unità da 3,5" e le nuove funzioni di alcune tastiere IBM. Molto importante è anche l'introduzione di un sistema di spooler per la stampa:
  • 1.04: release di fix, contenente il supporto all nuovo adattatore VGA del PS/2 e, tra l'altro, il nuovo Logo Microsoft;

 Il supporto ufficiale a Windows 1.0x è stato garantito fino al 2001 ovvero per 16 anni dal primo rilascio.

win101logo win102logo

win103logo win104logo

i loghi delle 4 minor version

windows103package_fronte windows103package_retro

windows103package_contenuto

package e contenuto versione 1.03 ita